Notizie

06 NOV 2018

Legge di stabilità 2019 - In arrivo la proroga per il Bonus Casa!!

6 novembre 2018 - (Teleborsa) Con la crisi che fa la voce grossa ormai da anni, è diventato sempre più difficile per una bella fetta di italiani riuscire a sostenere il lungo elenco di spese necessarie, figuriamoci quelle che possono essere considerate straordinarie. Quelle, ad esempio, che riguardano qualche lavoro di manutenzione in più sulla casa, sono diventate per tanti un vero e proprio lusso. Buone notizie, però, in arrivo. 

La prossima Legge di Bilancio, all’esame delle Camere proprio in questi giorni, prevede infatti  la proroga del Bonus Casa al 2019. Possono esultare dunque tutti coloro che hanno in programma di ristrutturare il proprio immobile. Lavori per i quali si potrà chiedere il rimborso di quanto speso, ovviamente secondo percentuali stabilite dalla legge: lavori di ristrutturazione interni,  aree verdi, miglioramento dell’efficientamento energetico, ma anche acquisto mobili e di grandi elettrodomestici. Il menù, dunque, è ampio e ricco. 

Bonus ristrutturazione  – E’ previsto per la ristrutturazione di interni con una detrazione Irpef del 50%. La spesa massima che si può detrarre è di euro 96mila da ripartire in 10 quote annuali. Si può usufruire del bonus nel caso di manutenzioni straordinarie, restauri, risanamenti conservativi e ristrutturazioni edilizie. Esclusi gli interventi considerati di manutenzione ordinaria.

Bonus verde –  Si applica sulle aree verdi della casa e prevede detrazioni fino al 36% per tutti i lavori di cura, ristrutturazione, irrigazione di giardini e zone verdi private, inclusi balconi e terrazzi, per una spesa massima di euro 5.000.

Ecobonus – Detrazione del 65% per l’ottimizzazione ed il miglioramento dell’efficienza energetica delle case includendo riqualificazioni generali, scaldacqua a pompa di calore, lavori di coibentazione, pannelli solari, installazione di caldaie a condensazione di classe A evolute. Detrazione del 50% nel caso di schermature solari, infissi, finestre, caldaie a termoregolazione non evoluta. Il tetto massimo di spesa va dai 30 a 100mila euro a secondo del tipo di intervento.

Bonus mobili – Possono sorridere anche coloro che vogliono dare un nuovo tocco estetico alla propria casa che potranno contare su una detrazione del 50% per l’acquisto di arredi e grandi elettrodomestici di classe energetica A+ (per i forni classe energetica A) per gli immobili interessati dalla ristrutturazione.

Indice articoli